Menù di navigazione

Regolamento 10 marzo 2020, n. 21/R

Regolamento di attuazione della legge regionale 30 luglio 2019, n. 51 (Disciplina dei distretti biologici)

Bollettino Ufficiale n. 12, parte prima, dell' 11 marzo 2020

Art. 5
Contenuti necessari del progetto economico territoriale integrato (articolo 7, comma 3, della l.r. 51/2019 )
1. Il progetto economico territoriale integrato contiene:
a) un'adeguata cartografia descrittiva del territorio distrettuale;
b) la correlazione delle azioni con gli elementi dell’accordo;
c) il ruolo dei soggetti aderenti all’accordo e la descrizione delle azioni che realizzano;
d) le indicazioni delle attività di animazione locale e le risultanze delle stesse;
e) la durata dei termini di attuazione del progetto economico territoriale integrato e l’indicativo crono-programma delle azioni;
f) una relazione contenente:
1) una dettagliata descrizione dei metodi di analisi dei bisogni del territorio e dei criteri che hanno portato all’identificazione territoriale del distretto e alla sua costituzione;
2) un’analisi socio-economica dei caratteri dei diversi settori produttivi che possono partecipare e sostenere la realizzazione e la diffusione degli obiettivi del distretto biologico;
3) un’analisi dettagliata dei caratteri, dei valori e delle criticità del territorio rurale dove insiste il distretto biologico;
4) un'analisi dettagliata delle imprese agricole biologiche e delle superfici coltivate con metodo biologico presenti al momento della presentazione dell’istanza di riconoscimento, anche in riferimento alla superficie agricola complessiva del territorio distrettuale e al numero totale delle imprese agricole insistenti nell'area distrettuale;
5) una valutazione delle potenzialità del territorio distrettuale di sviluppo delle coltivazioni biologiche in termini di incremento atteso del numero di imprese agricole e di superfici agricole coltivate con metodo biologico;
6) l’indicazione degli obiettivi da raggiungere attraverso l’operato del distretto;
7) la tempistica di realizzazione degli interventi schematizzati in un crono-programma di massima integrato dalle azioni attraverso cui s'intendono raggiungere gli obiettivi prefissati;
8) qualora i territori del distretto biologico coincidono o in tutto o in parte con il territorio in un distretto rurale già riconosciuto ai sensi della l.r. 17/2017 , la relazione deve contenere anche una dettagliata analisi circa la coerenza tra i progetti economici territoriali dei due distretti.