Menù di navigazione

Legge regionale 3 gennaio 2005, n. 1

Norme per il governo del territorio. (261)

Legge abrogata con l.r. 10 novembre 2014, n. 65, art. 254.

[(legge abrogata)]

Bollettino Ufficiale n. 2, parte prima, del 12 gennaio 2005

Titolo IX
- MODIFICHE E ABROGAZIONI DI LEGGI REGIONALI VIGENTI
Capo I
- MODIFICHE ALL' articolo 6 della legge regionale 2 aprile 1984, n. 20 (TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO SPELEOLOGICO)
Art. 148
Capo II
- MODIFICHE ALLA legge regionale 7 maggio 1985, n. 51 (PRIMA DISPOSIZIONI DI ATTUAZIONE Sito esternoL. 47/1985 RECANTE NORME IN MATERIA DI CONTROLLO ATTIVITA' URBANISTICO-EDILIZIA, SANZIONI, RECUPERO E SANATORIA OPERE ABUSIVE) DA ULTIMO MODIFICATA DALLA legge regionale 16 gennaio 1995, n. 5
Art. 149
1. Il comma 1 dell' articolo 3 della legge regionale 7 maggio 1985, n. 51 (Prime disposizioni di attuazione della Sito esternolegge n. 47 del 1985 recante norme in materia di controllo attività urbanistico-edilizia, sanzioni, recupero e sanatoria opere abusive) è abrogato.
Capo III
- MODIFICHE ALLA legge regionale 7 maggio 1985, n. 57 (FINANZIAMENTI PER LA REDAZIONE E L'ATTUAZIONE DEI PIANI DI RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE)
Art. 150
1. Il comma 2 dell' articolo 5 della legge regionale 7 maggio 1985, n. 57 (Finanziamenti per la redazione e l'attuazione del piani di recupero del patrimonio edilizio esistente) è abrogato.
Capo IV
- MODIFICHE ALLA legge regionale 9 settembre 1991, n. 47 (NORME SULL'ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE) DA ULTIMO MODIFICATA DALLA legge regionale 16 novembre 2004, n. 65
Art. 151
1. Il comma 4 dell’articolo 5 della l.r. 47/1991 è sostituito dal seguente comma:
4. Il comune, in sede di rilascio delle concessioni edilizie, prescrive l’esecuzione delle opere necessarie ad ottenere la conformità con la normativa tecnica di cui all’articolo 3.
”. (1)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 9 settembre 1991, n. 47 , art. 5.

Art. 152
- Inserimento del comma 4 bis all' articolo 5 della l.r. 47/1991
1. Dopo il comma 4 dell’articolo 5 della l.r. 47/1991 è inserito il seguente comma:
4 bis. Le concessioni edilizie non possono essere rilasciate qualora i singoli progetti non si conformino alle prescrizioni di cui al comma 4.
(1)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 9 settembre 1991, n. 47 , art. 5.

Art. 153
- Inserimento del comma 4 ter all' articolo 5 della l.r. 47/1991
1. Dopo il comma 4 bis inserito dall’articolo 150 della presente legge, all’articolo 5 della l.r. 47/1991 è inserito il seguente comma:
4 ter. Le denunce di inizio attività devono asseverare la conformità della progettazione ed esecuzione delle opere o interventi alla normativa tecnica di cui all’articolo 3.
”.(1)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 9 settembre 1991, n. 47 , art. 5.

Art. 154
1. Il comma 6 dell’articolo 9 della l.r. 47/1991 è sostituito dal seguente comma:
6. Per la realizzazione dei programmi e dei relativi interventi di cui al presente articolo, i comuni destinano il 10 per cento dei proventi annuali derivanti dalle concessioni edilizie e dalle denunce di inizio attività, delle sanzioni in materia urbanistica ed edilizia, ivi comprese le somme introitate ai sensi dell’articolo 37 della legge 28 febbraio 1985 n. 47 (Norme in materia di controllo dell’attività urbanistico edilizia, sanzioni, recupero e sanatoria delle opere edilizie) e della legge regionale 7 maggio 1985, n. 51 (Prime disposizioni di attuazione della legge 47/1985 recante norme in materia di controllo dell’attività urbanistico–edilizia, sanzioni, recupero e sanatoria delle opere abusive), nonché delle sanzioni amministrative pecuniarie derivanti da inosservanza di norme relative al diritto di libero accesso in spazi pubblici riservati ai portatori di handicap motori e sensoriali.
”.(2)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 9 settembre 1991, n. 47 , art. 9.

Capo V
- MODIFICHE ALLA legge regionale 16 marzo 1994, n. 24 (ISTITUZIONE DEGLI ENTI PARCO PER LA GESTIONE DEI PARCHI REGIONALI DELLA MAREMMA E DI MIGLIARINO, SAN ROSSORE, MASSACIUCCOLI. SOPPRESSIONE DEI RELATIVI CONSORZI) DA ULTIMO MODIFICATA DALLA legge regionale 11 agosto 1997, n. 65
Art. 155
1. Il comma 5 dell' articolo 13 della legge regionale 16 marzo 1994, n. 24 (Istituzione degli enti parco per la gestione dei parchi regionali della Maremma e di Migliarino, San Rossore, Massaciuccoli. Soppressione dei relativi consorzi) è abrogato.
Art. 156
1. L’articolo 14 della l.r. 24/1994 è sostituito dal seguente:
Art.14 - Procedura di approvazione delle modifiche ai piani per i parchi
1. Il piano per il parco di cui all’articolo 13 può essere modificato o nuovamente adottato e approvato dal consiglio direttivo dell’ente parco applicando le disposizioni di cui al titolo II della legge regionale 21 dicembre 2004, n. 58 A.C. (Norme per il governo del territorio), previo parere obbligatorio della comunità del parco e del comitato scientifico, nonché previo parere vincolante del Consiglio regionale.
”. (3)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 16 marzo 1994, n. 24 , art. 14.

Art. 157
1. Il comma 2 dell’articolo 15 della l.r.24/1994 è sostituito dal seguente:
2. Il regolamento è adottato e approvato dal consiglio direttivo del parco applicando le disposizioni di cui al titolo II della l.r. 58/2004 A.C., previo parere obbligatorio della comunità del parco e del comitato scientifico, nonché previo parere vincolante della Giunta regionale.”
2. Il comma 3 dell’articolo 15 della l.r.24/1994 è abrogato. (4)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 16 marzo 1994, n. 24 , art. 15.

Art. 158
1. Dopo il comma 4 dell’articolo 16 della l.r. 24/1994 sono inseriti i seguenti commi:
4 bis. Qualora i piani di gestione riguardino aree contigue ed abbiano ad oggetto disposizioni del piano del parco concernenti la disciplina paesaggistica, urbanistica o edilizia ai sensi dell’articolo 13, comma 6, sono approvati attraverso accordi della pianificazione di cui al titolo III capo I della l.r. 58/2004 A.C. promossi dall’ente parco con la partecipazione dei comuni e delle province interessate.
4 ter. Qualora l’accordo di cui al comma 5 non venga definito entro il termine stabilito dal soggetto promotore all’avvio del procedimento, la Giunta regionale esercita i poteri sostitutivi ai sensi dell’articolo 6 della legge regionale 1 dicembre 1998, n. 88 (Attribuzione agli Enti locali e disciplina generale delle funzioni amministrative e dei compiti in materia di urbanistica e pianificazione territoriale, protezione della natura e dell'ambiente, tutela dell'ambiente dagli inquinamenti e gestione dei rifiuti, risorse idriche e difesa del suolo, energia e risorse geotermiche, opere pubbliche, viabilità e trasporti conferite alla Regione dal D.Lgs. 31 marzo 1998, n. 112).
4 quater. Resta ferma la competenza dei comuni in ordine all’adozione ed approvazione dei piani attuativi delle previsioni dei piani di gestione di cui al comma 5.
”. (5)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 16 marzo 1994, n. 24 , art. 16.

Capo VI
- MODIFICHE ALLA legge regionale 11 aprile 1995, n. 49 (NORME SUI PARCHI, LE RISERVE NATURALI PROTETTE DI INTERESSE LOCALE)
Art. 159
- Sostituzione dell' articolo 8 della l.r. 49/1995
1. L’articolo 8 della legge regionale 11 aprile 1995, n. 49 (Norme sui parchi, le riserve naturali protette di interesse locale) è sostituito dal seguente:
Art. 8
1. I parchi regionali sono istituiti con apposita legge regionale che ne definisce i confini, stabilisce i tempi e le modalità di approvazione dello statuto dell’ente parco e, nel rispetto dell’autonomia statutaria dei singoli enti, detta norme sulla composizione degli organi, sulle modalità di nomina del direttore del comitato scientifico, sul regolamento del parco, sul piano pluriennale economico–sociale, quali strumenti di attuazione delle finalità istitutive del parco.
2.
La legge regionale di cui al comma 1 detta altresì norme sul personale che opera nel parco
,
sul patrimonio dell’ente che lo gestisce e sulle sanzioni amministrative conseguenti a violazioni
.”.(6)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 11 aprile 1995, n. 49 , art. 8.

Art. 160
1. Il comma 1 dell’articolo 10 della l.r. 49/1995 è sostituito dal seguente comma:
1. Il piano del parco provinciale, quale strumento di tutela dei valori naturali ed ambientali entro perimetri definitivi, anche in variante di quelli individuati nell’atto istitutivo, costituente parte integrante del piano territoriale di coordinamento di cui all’articolo 51 della legge regionale 21 dicembre 2004, n. 58 A.C. (Norme per il governo del territorio), fa riferimento ai contenuti di cui all’articolo 12, commi 1 e 2 della legge 6 dicembre 1991, n. 394. Ha valore di piano paesaggistico e di piano urbanistico. Esso sostituisce i piani paesaggistici territoriali ed urbanistici di qualsiasi
livello per le finalità ad esso attribuite dalla legge. Il piano ha efficacia di dichiarazione di pubblico generale interesse, di urgenza ed indifferibilità per gli interventi in esso previsti
”. (7)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 11 aprile 1995, n. 49 , art. 10.

Art. 161
1. L’articolo 11 della l.r. 49/1995 è sostituito dal seguente:
Art.11 - Procedimento per l’approvazione del piano per il parco provinciale
1. Al procedimento per l’approvazione del piano del parco e del regolamento del parco provinciale si applicano le disposizioni di cui al titolo II della l.r. 58/2004 A.C..
(8)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 11 aprile 1995, n. 49 , art. 11.

Art. 162
1. I commi 2, 3 e 4 dell' articolo 12 della l.r. 49/1995 sono abrogati.
Capo VII
- MODIFICHE ALLA legge regionale 29 luglio 1996, n. 59 (ORDINAMENTO DELL'ISTITUTO REGIONALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA), DA ULTIMO MODIFICATA DALLA legge regionale 10 novembre 2003, n. 54
Art. 163
1. Il comma 1 dell’articolo 2 della legge regionale 29 luglio 1996, n. 59 (Ordinamento dell’Istituto regionale per la programmazione economica) è sostituito dal seguente comma:
1. Sono compiti dell’Istituto, in particolare:
a) lo studio della struttura socio economica regionale e delle sue trasformazioni, degli andamenti congiunturali e dei relativi strumenti analitici;
b) lo studio della struttura territoriale regionale e delle sue trasformazioni e dei relativi strumenti analitici;
c) lo studio delle metodologie di programmazione, di valutazione e di verifica delle politiche;
d) gli studi preparatori per gli atti della programmazione regionale e per il piano di indirizzo territoriale regionale in ordine ai problemi economici, territoriali e sociali;
e) la circolazione delle conoscenze e dei risultati di cui alle lettere a) b) e c).
(9)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 29 luglio 1996, n. 59 , art. 2.

Capo VIII
- MODIFICHE ALLA legge regionale 3 settembre1996, n. 76 (DISCIPLINA DEGLI ACCORDI DI PROGRAMMA DELLE CONFERENZE DEI SERVIZI)
Art. 164
- Abrogazione dell' articolo 11 della l.r. 76/1996
1. L’articolo 11 della legge regionale 3 settembre1996, n. 76 (Disciplina degli accordi di programma delle conferenze dei servizi) è abrogato.(253)

Articolo abrogato con l.r. 14 marzo 2013, n. 9, art. 9.

Capo IX
- MODIFICHE ALLA legge regionale 11 agosto 1997, n. 65 (ISTITUZIONE DELL'ENTE PER LA GESTIONE DEL “PARCO REGIONALE DELLE ALPI APUANE”. SOPPRESSIONE DEL RELATIVO CONSORZIO) DA ULTIMO MODIFICATA DALLA legge regionale 31 ottobre 2001, n. 53
Art. 165
1. L’articolo 15 della legge regionale 11 agosto 1997, n. 65 (Istituzione dell’Ente per la gestione del Parco regionale delle Alpi Apuane. Soppressione del relativo consorzio) è sostituito dal seguente:
Art. 15
Procedimento per l’approvazione del piano per il parco
1. Il piano per il parco di cui all’articolo 14 può essere modificato o nuovamente adottato e
approvato dal consiglio direttivo dell’ente parco applicando le disposizioni di cui al titolo II della legge regionale 21 dicembre 2004, n. 58 A.C. (Norme per il governo del territorio), previo parere obbligatorio della comunità del parco e del comitato scientifico, nonché previo parere vincolante del Consiglio regionale.
” .(10)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 11 agosto 1997, n. 65 , art. 15.

Capo X
- MODIFICHE ALLA legge regionale 11 agosto 1997, n. 68 (NORME SUI PORTI E GLI APPRODI TURISTICI DELLA TOSCANA).
Art. 166
1. Il comma 2 dell’articolo 1 della legge regionale 11 agosto 1997, n. 68 (Norme sui porti e gli approdi turistici della Toscana) è sostituito dal seguente comma:
2. L’atto di cui al comma 1 indirizza e disciplina la realizzazione, la ristrutturazione e la riqualificazione dei porti e degli approdi turistici
.”. (11)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 11 agosto 1997, n. 68 , art. 1.

Art. 167
1. Il comma 1 dell’articolo 3 della l.r. 68/1997 è così sostituito:
1. Il PREPAT contiene:
a) il quadro conoscitivo degli ambiti territoriali per la localizzazione dei porti e degli approdi turistici e la relativa normativa di indirizzo;
b) l’indicazione dei ruoli dei singoli porti e approdi esistenti in relazione alle specifiche capacità ricettive e di sviluppo;
c) le norme tecniche per i piani regolatori portuali in ordine ai tipi di opere, di attrezzature e di servizi da realizzare nei porti e negli approdi.
”. (12)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 11 agosto 1997, n. 68 , art. 3.

Art. 168
- Abrogazione dell' articolo 5 della l.r. 68/1997
Art. 169
Art. 170
Capo XI
- MODIFICHE ALLA legge regionale 18 maggio 1998, n. 25 (NORME PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI E LA BONIFICA DEI SITI INQUINATI) DA ULTIMO MODIFICATA DALLA legge regionale 26 luglio 2002, n. 29
Art. 171
1. All’articolo 4, comma 8, della legge regionale 18 maggio 1998, n. 25 (Norme per la gestione dei rifiuti e la bonifica dei siti inquinati) da ultimo modificata dalla legge regionale 26 luglio 2002, n. 29, le parole da “
ai sensi” a “1995
” sono sostituite dalle seguenti parole: “
ai sensi delle disposizioni specificamente previste dalla legge regionale 21 dicembre 2004, n. 58 A.C. (Norme per il governo del territorio)
”. (13)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 18 maggio 1998, n. 25 , art. 4.

Art. 172
1. All’articolo 5, dopo il comma 2 è aggiunto il seguente comma:
2 bis. I piani di cui al comma 1, lettera a), sono atti di governo del territorio ai sensi e per gli effetti di cui all’articolo 10 della l.r. 58/2004 A.C.
.”. (14)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 18 maggio 1998, n. 25 , art. 5.

Art. 173
1. All’articolo 6, dopo il comma 1 è inserito il seguente comma:
1 bis. I piani di cui al comma 1, lettera a), sono atti di governo del territorio ai sensi e per gli effetti di cui all’articolo 10 della l.r. 58/2004 A.C.
.”. (15)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 18 maggio 1998, n. 25 , art. 6.

Art. 174
1. La lettera a) del comma 2 dell’articolo 13 della l.r. 25/1998 è sostituita dalla seguente lettera:
a) i criteri e l'individuazione di cui alle lettere b), d) ed e) dell'articolo 9, comma 1, e le prescrizioni di cui all'articolo 9, comma 2, lettera c), costituiscono contenuto del piano di indirizzo territoriale regionale secondo quanto specificamente previsto ai sensi della l.r. 58/2004 A.C.
;”.
2. La lettera c) del comma 2 dell’articolo 13 della l.r. 25/1998 è sostituita dalla seguente lettera:
c) tali elementi concorrono a definire le condizioni necessarie per la previsione di nuovi insediamenti e di interventi in sostituzione di tessuti insediativi, ove quest'ultimi comportino aumento della produzione dei rifiuti, ai sensi della l.r. 58/2004 A.C.
;”
3. Al comma 3 dell’articolo 13 della l.r. 25/1998, le parole da “
ai sensi” a “1995
” sono sostituite dalle seguenti parole: “
ai sensi dell’articolo 48 della l.r. 58/2004 A.C
..”.
4. Il comma 4 dell’articolo 13 della l.r. 25/1998 è sostituito dal seguente comma:
4. L'individuazione degli ambiti da bonificare di cui all'art. 9, comma 2, lettera b), costituisce contenuto del piano di indirizzo territoriale quale elemento conoscitivo ai sensi e per gli effetti di cui alla l.r. 58/2004 A.C. ed altresì ai fini della definizione delle prescrizioni del piano di coordinamento provinciale di cui all’articolo 51 della medesima legge.
”. (16)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 18 maggio 1998, n. 25 , art. 13.

Art. 175
1. La lettera c) del comma 1 dell’articolo 14 della l.r. 25/1998 è sostituita dalla seguente lettera:
c) le individuazioni di cui all'articolo 11, comma 1, lettere e), f), l) e o) costituiscono contenuto del PTC ai sensi dell'articolo 51 della l.r. 58/2004 A.C. ai fini e per gli effetti della definizione del quadro conoscitivo del piano strutturale comunale di cui all’articolo 53 della medesima legge;
”.
2. La lettera d) del comma 1 della l.r. 25/1998 è sostituita dalla seguente lettera:
d) le localizzazioni di cui alle lettere h), l) e o) del comma 1 dell'articolo 11 costituiscono contenuto del PTC a norma dell'articolo 51 della l.r. 58/2004 A.C.. Tali localizzazioni, ove siano conformi al piano regionale di gestione dei rifiuti, e previa effettuazione della valutazione integrata disciplinata dal titolo I, capo I, della medesima legge, producono gli effetti vincolanti di cui allo stesso articolo 51;
”.
3. La lettera e) del comma 1 della l.r. 25/1998 è sostituita dalla seguente lettera:
e) il vincolo di cui all'articolo 13, comma 2, lettera d), relativo agli ambiti di bonifica, come definiti dal piano provinciale ai sensi dell'articolo 11, comma 2, costituisce salvaguardia secondo quanto disposto dall’articolo 53, comma 2, lettera h) della l.r. 58/2004 A.C.. I comuni vi conformano il proprio piano strutturale applicando le disposizioni dell'articolo 13, comma 2, lettera d), della presente legge;
”.
4. La lettera f) del comma 1 dell’articolo 14 della l.r. 25/1998 è sostituita dalla seguente lettera:
f) fanno inoltre parte del quadro conoscitivo del piano strutturale comunale di cui all'articolo 53 della l.r. 58/2004 A.C. gli elementi dei piani provinciali di gestione dei rifiuti ed i rapporti delle Comunità di ambito sullo stato di attuazione dei programmi e sulla capacità di smaltimento dell'ATO di riferimento.
”. (17)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 18 maggio 1998, n. 25 , art. 14.

Capo XII
- MODIFICHE ALLA legge regionale 22 luglio 1998, n. 38 (GOVERNO DEL TEMPO E DELLO SPAZIO URBANO E PIANIFICAZIONE DEGLI ORARI DELLA CITTA')
Art. 176
1. La lettera d) del comma 1 dell’articolo 2 della legge regionale 22 luglio 1998, n. 38 (Governo del tempo e dello spazio urbano e pianificazione degli orari della città) è sostituita dalla seguente lettera:
d) elabora, criteri di riferimento per gli enti locali, finalizzati ad armonizzare le scelte della dislocazione delle funzioni con i piani di indirizzo e di regolamento degli orari di cui all’articolo 3;
”.
2. Dopo la lettera d) del comma 1 dell’articolo 2 della l.r. 38/1998, come modificata dal comma 1 del presente articolo, è inserita la seguente lettera:
d bis) nel piano di indirizzo territoriale di cui all'articolo 48 della legge regionale 21 dicembre 2004, n. 58 A.C. (Norme per il governo del territorio), indica i comuni che, per le loro dimensioni ovvero per la loro particolare posizione geografica, o per il peculiare ruolo strategico a livello territoriale, sono obbligatoriamente tenuti ad adottare il piano di cui all’articolo 3;
”. (18)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 22 luglio 1998, n. 38 , art. 2.

Art. 177
1. L’articolo 3, comma 1, della l.r. 38/1998 è sostituito dal seguente comma:
1. I comuni individuati ai sensi dell’articolo 2, comma 1, lettera d bis), contestualmente al piano strutturale, di cui agli articoli 52 e 53 della l.r. 58/2004 A.C. adottano un piano di indirizzo e di regolazione degli orari per la predisposizione dei progetti che costituiscono il coordinamento degli orari della città, come definito dall’articolo 5 della presente legge.
”.(19)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 22 luglio 1998, n. 38 , art. 3.

Art. 178
- Inserimento del comma 1 bis all' articolo 3 della l.r. 38/1998
1. Dopo il comma 1 dell’articolo 3 della l.r. 38/1998 è inserito il seguente comma:
1bis.I comuni che, in base a quanto stabilito dal piano di indirizzo territoriale, non sono ricompresi tra quelli che hanno l’obbligo di adottare il piano di cui al comma 1, hanno in ogni caso la facoltà di adottarlo
”. (19)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 22 luglio 1998, n. 38 , art. 3.

Art. 179
1. L’articolo 4 della l.r. 38/1998 è sostituito dal seguente:
Art.4
Procedimento per l’approvazione del piano di indirizzo e di regolazione degli orari
1. Il piano di indirizzo e di regolazione degli orari adottato è trasmesso, come allegato al piano strutturale, alla Giunta regionale e alla provincia e depositato nella sede comunale, con le stesse modalità e le stesse procedure previste per il piano strutturale di cui all’articolo 53 della l.r. 58/2004 A.C.. Contestualmente alla deliberazione di approvazione del piano strutturale, il comune approva il piano di indirizzo e di regolazione degli orari che diviene efficace contestualmente al piano strutturale.
2. In fase di prima attuazione, i comuni individuati dal piano di indirizzo territoriale, ai sensi dell’articolo 2, entro trecentosessantacinque giorni dall’entrata in vigore del piano di indirizzo territoriale della Regione, provvedono ad approvare il piano di indirizzo e di regolazione degli orari anche indipendentemente dal piano strutturale
.” . (20)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 22 luglio 1998, n. 38 , art. 4.

Art. 180
1. Il comma 2 dell’articolo 5 della l.r. 38/1998 è sostituito dal seguente comma:
2. Il comune ai sensi dell’articolo 50 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267 (Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali) e, se vigenti, nel rispetto del piano di indirizzo e di regolazione degli orari di cui all’articolo 3 e 4, definisce ed attua, con ordinanza, i progetti comunali di cui al comma 1, promuovendo iniziative di informazione e di consultazione, anche a seguito
delle analisi delle esigenze dei cittadini
.”. (21)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 22 luglio 1998, n. 38 , art. 5.

Capo XIII
- MODIFICHE ALLA legge regionale 31 luglio 1998 n. 42 (NORME PER IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE), DA ULTIMO MODIFICATA DALLA legge regionale 22 ottobre 2004, n. 55
Art. 181
1. All’articolo 4, comma 1, della legge regionale 31 luglio 1998 n. 42 (Norme per il trasporto pubblico locale ) da ultimo modificata dalla legge regionale 22 ottobre 2004, n. 55, le parole “
di cui all’articolo 6 della L.R. 16 gennaio 1995, n. 5 (Norme per il governo del territorio)
” sono sostituite dalle seguenti parole: “d
i cui all’articolo 48 della legge regionale 21 dicembre 2004, n. 58 A.C. (Norme per il governo del territorio);
”. (22)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 31 luglio 1998, n. 42 , art. 4.

Capo XIV
- MODIFICHE ALLA legge regionale 3 novembre1998, n. 78 (TESTO UNICO IN MATERIA DI CAVE, TORBIERE, MINIERE, RECUPERO DI AREE ESCAVATE E RIUTILIZZO DI RESIDUI RECUPERABILI). DA ULTIMO MODIFICATA DALLA legge regionale 27 gennaio 2004, n. 4
Art. 182
1. Il comma 1 dell’articolo 5 della l78 (Testo Unico in materia di cave, torbiere, miniere, recupero di aree escavate e riutilizzo di residui recuperabili.) da ultimo modificata dalla legge regionale 27 gennaio 2004, n. 4, è sostituito dal seguente comma:
1. Il PRAER in quanto atto che disciplina risorse essenziali del territorio è assoggettato alle procedure di approvazione disciplinate dal titolo II della legge regionale 21 dicembre 2004, n. 58 A.C. (Norme per il governo del territorio).
”. (23)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 3 novembre 1998, n. 78 , art. 5.

Art. 183
1. Il comma 1 dell’articolo 7 della l.r. 78/1998 è sostituito dal seguente comma:
1. Il piano delle attività estrattive di recupero delle aree escavate e riutilizzo dei residui recuperabili della provincia, in seguito denominato PAERP, è l'atto della pianificazione settoriale attraverso il quale la provincia attua gli indirizzi e le prescrizioni dei due settori del PRAER.
(24)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 31 luglio 1998, n. 42 , art. 7.

Capo XV
- MODIFICHE ALLA legge regionale 12 gennaio 2000, n. 2 (INTERVENTI PER I POPOLI ROM E SINTI)
Art. 184
1. Il comma 5 dell’articolo 3 della legge regionale 12 gennaio 2000, n. 2 (Interventi per i popoli Rom e Sinti) è sostituito dal seguente:
5. Le aree attrezzate per la residenza sono definite dal regolamento urbanistico.
”.
2. Il comma 6 dell’articolo 3 della l.r. 2/2000 è sostituito dal seguente:
6. Le aree attrezzate per la residenza possono essere ricomprese nei piani per l’edilizia economica popolare di cui all’articolo 71 della legge regionale 21 dicembre 2004, n. 58 A.C. (Norme per il governo del territorio). In tal caso i finanziamenti previsti dalla presente legge possono essere ricompresi, fatte salve le finalità della loro specifica destinazione, nel piano finanziario del programma di edilizia economica popolare convenzionata o sovvenzionata. In questa eventualità, la popolazione da accogliere in dette aree è ricompresa nella determinazione del fabbisogno insediativo residenziale comunale.
”. (25)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 12 gennaio 2000, n. 2 , art. 3.

Art. 185
1. Il comma 2 dell’articolo 12 della l.r. 2/2000 è sostituito dal seguente:
2. L'individuazione dei comuni sedi di accoglienza con riferimento agli interventi di cui all'articolo
2, comma 1, lett. a), b), ed e) costituisce, ove non già prevista, integrazione del piano regionale di indirizzo territoriale con efficacia prescrittiva, secondo le disposizioni di cui all'articolo 10, comma 5, della legge regionale 11 agosto 1999, n. 49 (Norme in materia di programmazione regionale) e della l.r. 58/2004 A.C..
”. (26)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 12 gennaio 2000, n. 2 , art. 12.

Capo XVI
- MODIFICHE ALLA legge regionale 20 marzo 2000, n. 30 (NUOVE NORME IN MATERIA DI ATTIVITA' A RISCHIO DI INCIDENTI RILEVANTI), DA ULTIMO MODIFICATA DALLA legge regionale 29 dicembre 2003, n. 67
Art. 186
1. La lettera g) del comma 1 dell’articolo 2 della legge regionale 20 marzo 2000, n. 30 (Nuove norme in materia di attività a rischio di incidenti rilevanti) da ultimo modificata dalla legge regionale 29 dicembre 2003, n. 67, è sostituita dalla seguente lettera:
g) all’adozione, nell’ambito del regolamento di attuazione del titolo V della legge regionale 21 dicembre 2004, n. 58 A.C. (Norme per il governo del territorio), delle ulteriori prescrizioni atte a consentire, fatto salvo quanto previsto dall’articolo 14 del decreto, la localizzazione più adeguata dei nuovi stabilimenti;
”. (27)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 20 marzo 2000, n. 30 , art. 2.

Art. 187
1. La lettera b) del comma 1 dell’articolo 5 della l.r. 30/2000 è sostituita dalla seguente:
b) alla definizione, nell’ambito del piano territoriale di coordinamento e ai sensi dell’articolo 51 della l.r. 58/2004 A.C., fatto salvo quanto disposto dall’articolo 14 del decreto, delle eventuali ulteriori prescrizioni inerenti la localizzazione degli stabilimenti, in attuazione di quelle regionali di cui all’articolo 2, comma 1, lettera e);
”. (28)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 20 marzo 2000, n. 30 , art. 5.

Art. 188
1. Al comma 1 dell’articolo 6 della l.r. 30/2000 le parole da “
Ferme restando
” a “
1995
” sono soppresse. (29)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 20 marzo 2000, n. 30 , art. 6.

Capo XVII
- MODIFICHE ALLA legge regionale 20 marzo 2000, n. 33 (NORME PER LO SVILUPPO DELL'ACQUACOLTURA E DELLA PRODUZIONE ITTICA)
Art. 189
1. A decorrere dalla data di entrata in vigore del regolamento d'attuazione del titolo IV, capo III della presente legge, l' articolo 6 della legge regionale 20 marzo 2000, n. 33 (Norme per lo sviluppo dell' acquacoltura e della produzione ittica ) è sostituito dal seguente: "Art. 6 Disciplina degli impianti di acquacoltura.
2. Gli impianti di acquacoltura sono considerati annessi agricoli.
3 La realizzazione e l'ampliamento degli impianti di acquacoltura sono disciplinati dal titolo IV, capo III della legge regionale 3 gennaio 2005, n.1 (Norme per il governo del territorio) e dal regolamento di attuazione dello stesso.
Art. 190
- Abrogazioni
1. Gli articoli 7 , 8 e 9 della l.r. 33/2000 sono abrogati a decorrere dalla data di entrata in vigore del regolamento d'attuazione del titolo IV, capo III, della presente legge.
Capo XVIII
- MODIFICHE ALLA legge regionale 21 marzo 2000, n. 39 (LEGGE FORESTALE DELLA TOSCANA) DA ULTIMO MODIFICATA DALLA legge regionale 2 agosto 2004, n. 40
Art. 191
1. Il comma 1 dell’articolo 37 della legge regionale 21 marzo 2000, n. 39 (Legge forestale della Toscana) da ultimo modificata dalla legge regionale 2 agosto 2004, n. 40, è sostituito dal seguente comma:
1. Tutti i territori coperti da boschi sono sottoposti a vincolo idrogeologico e secondo le disposizioni del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 41 (Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell’articolo 10 della legge 6 luglio 2002, n. 137) a vincolo paesaggistico.
”.(30)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 21 marzo 2000, n. 39 , art.37.

Art. 192
1. I commi 3 e 3 bis dell' articolo 41 della l.r. 39/2000 sono abrogati.
Art. 193
1. Il comma 1 dell’articolo 42 della l.r. 39/2000 è sostituito dal seguente comma:
1. La trasformazione dei boschi è soggetta ad autorizzazione ai fini del vincolo idrogeologico e secondo le disposizioni del d.lgs. 41/2004, all’autorizzazione ai fini del vincolo paesaggistico
.”.
2. Il comma 2 dell’articolo 42 della l.r. 39/2000 è sostituito dal seguente comma:
2. L'autorizzazione ai fini del vincolo paesaggistico è rilasciata secondo la disciplina di cui al titolo VI, capo IV della legge regionale 21 dicembre 2004, n. 58 A.C. (Norme per il governo del territorio).
”.
3. Il comma 6 dell’articolo 42 della l.r. 39/2000 è sostituito dal seguente comma:
6. Nei casi di cui al comma 4 per le trasformazioni e le opere che sono soggette a autorizzazione paesaggistica l’autorizzazione ai fini del vincolo idrogeologico è acquisita d’ufficio dal comune prima del rilascio dell’autorizzazione paesaggistica
.”.(31)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 21 marzo 2000, n. 39 , art.42.

Capo XIX
- MODIFICHE ALLA legge regionale 6 aprile 2000, n. 56 (NORME PER LA CONSERVAZIONE E LA TUTELA DEGLI HABITAT NATURALI E SEMINATURALI, DELLA FLORA E DELLA FAUNA SELVATICHE – MODIFICHE ALLA legge regionale 23 gennaio 1998, n.7 MODIFICHE ALLA legge regionale 11 aprile 1995, n. 49 )
Art. 194
1. Il comma 4 dell’articolo 1 della legge regionale 6 aprile 2000, n.56 (Norme per la conservazione e la tutela degli habitat naturali e seminaturali, della flora e della fauna selvatiche – Modifiche alla legge regionale 23 gennaio 1998, n.7 – Modifiche alla legge regionale 11 aprile 1995, n.49) è sostituito dal seguente:
4. I siti di cui all’allegato D nonché i geotipi di importanza regionale (GIR) di cui all’articolo 11, costituiscono invarianti strutturali ai sensi dell’articolo 4 della legge regionale 21 dicembre 2004, n. 58 A.C. (Norme per il governo del territorio), e fanno parte dello statuto del territorio di cui all’articolo 48, commi 1 e 2 della medesima legge. Essi sono considerati elementi di rilievo ai fini della redazione della carta della natura di cui all’articolo 3, comma 3, della legge 6 dicembre 1991, n.394 (Legge quadro sulle aree protette), da ultimo modificata dalla legge 8 luglio 2003, n. 172, anche in conformità con quanto previsto negli atti statali di indirizzo.
”. (32)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 6 aprile 2000, n. 56 , art. 1.

Art. 195
1. Il comma 2 dell’articolo 15 della l.r. 56/2000 è sostituito dal seguente:
2. Gli atti della pianificazione territoriale, urbanistica e di settore, non direttamente connessi o necessari alla gestione dei siti, per i quali sia prevista la valutazione integrata ai sensi della l.r. 58/2004 A.C., qualora siano suscettibili di produrre effetti sui siti di importanza regionale di cui all’allegato D, o su geotipi di importanza regionale di cui all’articolo 11, devono contenere, ai fini dell’effettuazione della valutazione d’incidenza di cui all’articolo 5 del d.p.r. 8 settembre 1997, n. 357, apposita relazione di incidenza
.”.(33)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 6 aprile 2000, n. 56 , art. 15.

Art. 196
- Inserimento del comma 2 bis all' articolo 15 della l.r. 56/2000
1. Dopo il comma 2 dell’articolo 15 della l.r. 56/2000 è aggiunto il seguente comma:
2 bis.La relazione di cui al comma 2 integra la relazione di sintesi relativa alla valutazione integrata di cui all’articolo 16, comma 3, della l.r. 58/2004 A.C., ai fini dell’individuazione dei principali effetti che il piano può determinare sul sito o sul geotipo interessati, tenuto conto degli obiettivi di conservazione degli stessi.
” . (33)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 6 aprile 2000, n. 56 , art. 15.

Capo XX
- MODIFICHE ALLA legge regionale 23 giugno 2003, n. 30 (DISCIPLINA DELLE ATTIVITA' AGRITURISTICHE IN TOSCANA) DA ULTIMO MODIFICATA DALLA legge regionale 28 maggio 2004, n. 27
Art. 197
1. Il comma 2 dell'articolo 13 della legge regionale 23 giugno 2003, n. 30 (Disciplina delle attività agrituristiche in Toscana) da ultimo modificata dalla legge regionale 28 maggio 2004, n. 27, è sostituito dal seguente:
2. L'ospitalità in spazi aperti può essere autorizzata solo in zone a tale scopo individuate dallo strumento urbanistico comunale;
”. (34)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 23 giugno 2003, n. 30 , art. 13.

Art. 198
1. La lettera c) del comma 1 dell'articolo 17 della l.r. 30/2003 è sostituita dalla seguente:
c) i volumi derivanti da interventi di ristrutturazione urbanistica, di sostituzione edilizia nonché da addizioni o trasferimenti di volumetrie che rientrino nella ristrutturazione edilizia ai sensi dell'articolo 79 della legge regionale 21 dicembre 2004, n. 58 A.C. (Norme per il governo del territorio);
”. (35)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 23 giugno 2003, n. 30 , art. 17.

Art. 199
1. Il comma 1 dell’articolo 18 della l.r. 30/2003 è sostituito dal seguente:
1. Gli interventi sul patrimonio edilizio rurale destinato all’attività agrituristica devono essere realizzati utilizzando materiali costruttivi tipici e nel rispetto delle tipologie e degli elementi architettonici e decorativi caratteristici dei luoghi, con l'esclusione di tipologie riferibili a monolocali. Le opere e gli impianti di pertinenza ai fabbricati ad uso agrituristico e le aree per la sosta degli ospiti campeggiatori devono essere realizzati in modo da integrarsi con l'ambiente circostante, con particolare riferimento alle sistemazioni e agli arredi esterni, alla regimazione idraulica e allo smaltimento dei rifiuti solidi e liquidi. Gli interventi devono comunque garantire una sufficiente dotazione di acqua avente caratteristiche di potabilità.
”. (36)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 23 giugno 2003, n. 30 , art. 18.

3. Il comma 5 dell'articolo 18 della l.r. 30/2003 è sostituito dal seguente comma:
5. Agli interventi edilizi per le attività agrituristiche realizzati dagli imprenditori agricoli professionali si applica l'articolo 124, comma 1, lettera a) della l.r. 58/2004 A.C.
.”. (36)

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 23 giugno 2003, n. 30 , art. 18.

Capo XXI
- ABROGAZIONI
Art. 200
- Abrogazioni
1. A decorrere dall'entrata in vigore della presente legge sono abrogate:
a) la legge regionale 2 novembre 1979, n. 52 (Sub-delega ai comuni delle funzioni amministrative riguardanti la protezione delle bellezze naturali), con l'eccezione dell'articolo 12 che cessa di avere applicazione dopo la nomina delle commissioni provinciali di cui all'articolo 137 del Codice dei beni culturali e del paesaggio;
d) la legge regionale 23 maggio 1994, n. 39 (Disposizioni regionali per l'attuazione della Sito esternoL. 28 febbraio 1985, n. 47 in materia di mutamento di destinazione d'uso degli immobili) da ultimo modificata dalla legge regionale 5 agosto 2003, n. 43 ;
e) la legge regionale 16 gennaio 1995, n. 5 (Norme per il governo del territorio), con l'eccezione dell'articolo 39;
f) la legge regionale 14 ottobre 1999, n. 52 (Norme sulle concessioni, le autorizzazioni e le denunce d'inizio delle attività edilizie - Disciplina dei controlli nelle zone soggette a rischio sismico - Disciplina del contributo di concessione - Sanzioni e vigilanza sull'attività urbanistico - edilizia - Modifiche ed integrazioni alla legge regionale 23 maggio 1994, n. 39 e modifica della legge regionale 17 ottobre 1983, n.69 ), da ultimo modificata dalla legge regionale 23 dicembre 2003, n. 64 .
Art. 201
- Abrogazione della legge regionale 17 gennaio 1983, n. 3 (Formazione della cartografia regionale)
1. La legge regionale 17 gennaio 1983, n. 3 (Formazione della cartografia regionale) è abrogata a decorrere dalla pubblicazione sul Bollettino ufficiale della Regione Toscana delle istruzioni tecniche di cui all' articolo 29 , comma 5.
Art. 202
- Abrogazione della legge regionale 17 aprile 1984, n. 21 (Norme per la formazione e l'adeguamento degli strumenti urbanistici ai fini della prevenzione del rischio sismico, in attuazione dell' Sito esternoarticolo 20 della legge 10 dicembre 1981, n. 741 ) da ultimo modificata dalla legge regionale 16 gennaio 1995, n. 5
1. La legge regionale 17 aprile 1984, n. 21 (Norme per la formazione e l'adeguamento degli strumenti urbanistici ai fini della prevenzione del rischio sismico, in attuazione dell' Sito esternoarticolo 20 della legge 10 dicembre 1981, n. 741 ) da ultimo modificata dalla l.r. 5/1995 , è abrogata dal momento dell'entrata in vigore delle direttive tecniche di cui all' articolo 62 , comma 5.
Art. 203
- Abrogazione legge regionale della 21 maggio 1980, n. 59 (Norme per gli interventi per il recupero del patrimonio edilizio esistente)
1. La legge regionale 21 maggio 1980, n. 59 (Norme per gli interventi per il recupero del patrimonio edilizio esistente) è abrogata dalla data di entrata in vigore del regolamento di attuazione di cui all' articolo 75
Art. 204
- Abrogazione della legge regionale 14 aprile 1995, n. 64 (Disciplina degli interventi di trasformazione urbanistica ed edilizia nelle zone con prevalente funzione agricola)
1. La legge regionale 14 aprile 1995, n. 64 (Disciplina degli interventi di trasformazione urbanistica ed edilizia nelle zone con prevalente funzione agricola), modificata con legge regionale 4 aprile 1997, n. 25 è abrogata dalla data di entrata in vigore del regolamento di attuazione del titolo IV, capo III.

Note del Redattore:

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 9 settembre 1991, n. 47 , art. 5.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 9 settembre 1991, n. 47 , art. 9.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 16 marzo 1994, n. 24 , art. 14.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 16 marzo 1994, n. 24 , art. 15.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 16 marzo 1994, n. 24 , art. 16.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 11 aprile 1995, n. 49 , art. 8.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 11 aprile 1995, n. 49 , art. 10.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 11 aprile 1995, n. 49 , art. 11.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 29 luglio 1996, n. 59 , art. 2.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 11 agosto 1997, n. 65 , art. 15.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 11 agosto 1997, n. 68 , art. 1.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 11 agosto 1997, n. 68 , art. 3.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 18 maggio 1998, n. 25 , art. 4.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 18 maggio 1998, n. 25 , art. 5.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 18 maggio 1998, n. 25 , art. 6.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 18 maggio 1998, n. 25 , art. 13.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 18 maggio 1998, n. 25 , art. 14.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 22 luglio 1998, n. 38 , art. 2.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 22 luglio 1998, n. 38 , art. 3.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 22 luglio 1998, n. 38 , art. 4.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 22 luglio 1998, n. 38 , art. 5.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 31 luglio 1998, n. 42 , art. 4.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 3 novembre 1998, n. 78 , art. 5.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 31 luglio 1998, n. 42 , art. 7.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 12 gennaio 2000, n. 2 , art. 3.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 12 gennaio 2000, n. 2 , art. 12.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 20 marzo 2000, n. 30 , art. 2.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 20 marzo 2000, n. 30 , art. 5.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 20 marzo 2000, n. 30 , art. 6.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 21 marzo 2000, n. 39 , art.37.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 21 marzo 2000, n. 39 , art.42.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 6 aprile 2000, n. 56 , art. 1.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 6 aprile 2000, n. 56 , art. 15.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 23 giugno 2003, n. 30 , art. 13.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 23 giugno 2003, n. 30 , art. 17.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo dell'articolo è riportato in modifica alla l.r. 23 giugno 2003, n. 30 , art. 18.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera abrogata con l.r. 26 gennaio 2005, n. 15 , art. 1.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma prima aggiunto con l.r. 26 gennaio 2005, n. 15 , art. 2, ed ora abrogato con l.r. 21 giugno 2006, n. 24 , art. 17.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma aggiunto con l.r. 27 dicembre 2005, n. 70 , art. 16.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo inserito con l.r. 27 dicembre 2005, n. 70 , art. 17.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma aggiunto con l.r. 27 dicembre 2005, n. 70 , art. 18.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma prima aggiunto con l.r. 21 giugno 2006, n. 24 , art. 1, ed ora abrogato con l.r. 31 gennaio 2012, n.4 ,art. 1.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma aggiunto con l.r. 21 giugno 2006, n. 24 , art. 2.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 21 giugno 2006, n. 24 , art. 3, La Corte Costituzionale con Sito esternosentenza n. 182 del 5 maggio 2006 , aveva dichiarato l'illegittimità del comma 3 della precedente versione dell'articolo 105.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo inserito con l.r. 21 giugno 2006, n. 24 , art. 4.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo inserito con l.r. 21 giugno 2006, n. 24 , art. 5.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo inserito con l.r. 21 giugno 2006, n. 24 , art. 6.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo inserito con l.r. 21 giugno 2006, n. 24 , art. 7.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito con l.r. 21 giugno 2006, n. 24 , art. 8

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera così sostituita con l.r. 21 giugno 2006, n. 24 , art 9.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma abrogato con l.r. 21 giugno 2006, n. 24 , art. 9.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito con l.r. 21 giugno 2006, n. 24 , art. 9bis

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo abrogato con l.r. 21 giugno 2006, n. 24 , art. 10.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo abrogato con l.r. 21 giugno 2006, n. 24 , art. 11.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 21 giugno 2006, n. 24 , art. 12.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 21 giugno 2006, n. 24 , art. 13.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo prima sostituito con l.r. 21 giugno 2006, n. 24 , art. 14, ed ora così sostituito con l.r. 31 gennaio 2012, n. 4 , art. 5.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 21 giugno 2006, n. 24 , art. 15.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo inserito con l.r. 21 giugno 2006, n. 24 , art. 16.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Tabella inserita con l.r. 21 giugno 2006, n. 24 , art. 7, poi sostituita con l.r. 28 luglio 2006, n. 37 , art. 9, ed ora così sostituita con l.r. 23 dicembre 2009, n. 77 , art. 12.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma inserito con l.r. 28 luglio 2006, n. 37 , art. 9.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Capo inserito con l.r. 20 marzo 2007, n. 15 , art. 1.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera inserita con l.r. 20 marzo 2007, n. 15 , art. 2.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 27 luglio 2007, n. 41, art. 5.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 27 luglio 2007, n. 41, art. 6.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Parole soppresse con l.r. 24 ottobre 2008, n. 56 , art. 9.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma aggiunto con l.r. 24 ottobre 2008, n. 56 , art. 9.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito con l.r. 21 novembre 2008, n. 62 , art. 37.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma inserito con l.r. 21 novembre 2008, n. 62 , art. 37.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito con l.r. 21 novembre 2008, n. 62 , art. 38.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 21 novembre 2008, n. 62 , art. 39, La Corte Costituzionale si era pronunciata con Sito esternosentenza n. 182 del 5 maggio 2006 , dichiarando l'illegittimità del comma 3 della precedente versione dell'articolo 32.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 21 novembre 2008, n. 62 , art. 40.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo abrogato con l.r. 21 novembre 2008, n. 62 , art. 41, La Corte Costituzionale con Sito esternosentenza n. 182 del 5 maggio 2006 , aveva dichiarato l'illegittimità dell'articolo ora abrogato.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito con l.r. 21 novembre 2008, n. 62 , art. 42.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito con l.r. 21 novembre 2008, n. 62 , art. 43.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma abrogato con l.r. 21 novembre 2008, n. 62 , art. 43.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera così sostituita con l.r. 21 novembre 2008, n. 62 , art. 44.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera abrogata con l.r. 21 novembre 2008, n. 62 , art. 44.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito con l.r. 21 novembre 2008, n. 62 , art. 45.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 21 novembre 2008, n. 62 , art. 47.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 21 novembre 2008, n. 62 , art. 48.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 21 novembre 2008, n. 62 , art. 49.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo abrogato con l.r. 21 novembre 2008, n. 62 , art. 50.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 21 novembre 2008, n. 62 , art. 51.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 21 novembre 2008, n. 62 , art. 52.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma abrogato con l.r. 21 novembre 2008, n. 62 , art. 53.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma prima aggiunto con l.r. 21 novembre 2008, n. 62 , art. 54, ed ora così sostituito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 23.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito con l.r. 21 novembre 2008, n. 62 , art. 55.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito con l.r. 21 novembre 2008, n. 62 , art. 56.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma abrogato con l.r. 21 novembre 2008, n. 62 , art. 56.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Parola così sostituita con l.r. 21 novembre 2008, n. 62 , art. 57.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma prima sostituito con l.r. 21 novembre 2008, n. 62 , art. 57, ed ora così sostituito con l.r. 31 gennaio 2012, n. 4 , art. 2.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera così sostituita con l.r. 21 novembre 2008, n. 62 , art. 58.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo inserito con l.r. 21 novembre 2008, n. 62 , art. 59.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito con l.r. 21 novembre 2008, n. 62 , art. 60.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Titolo così sostituito con l.r. 21 novembre 2008, n. 62 , art. 61.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Parole così sostituite con l.r.23 luglio 2009, n. 40 , art.61.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Parole così sostituite con l.r.23 luglio 2009, n. 40 , art.62.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma abrogato con l.r.23 luglio 2009, n. 40 , art.62.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Tabella A5 (Allegato A) modificata con deliberazione Giunta regionale 19 ottobre 2009, n. 904 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 9 novembre 2009, n. 66 , art. 8.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 9 novembre 2009, n. 66 , art. 9. La Corte costituzionale con Sito esternosentenza n. 314 dell' 11 novembre 2010 si è espressa dichiarando l'illegittimità costituzionale degli artt. 9 e 10 della l.r. 9 novembre 2009, n. 66 , nella parte in cui escludono la richiesta obbligatoria del parere del Consiglio superiore dei lavori pubblici.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo inserito con l.r. 9 novembre 2009, n. 66 , art. 10. La Corte costituzionale con Sito esternosentenza n. 314 dell' 11 novembre 2010 si è espressa dichiarando l'illegittimità costituzionale degli artt. 9 e 10 della l.r. 9 novembre 2009, n. 66 , nella parte in cui escludono la richiesta obbligatoria del parere del Consiglio superiore dei lavori pubblici.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera aggiunta con l.r. 9 novembre 2009, n. 66 , art. 11.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo inserito con l.r. 9 novembre 2009, n. 66 , art. 12.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo inserito con l.r. 9 novembre 2009, n. 66 , art. 13.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera così sostituita con l.r. 14 dicembre 2009, n. 75 , art. 89.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera abrogata con l.r. 14 dicembre 2009, n. 75 , art. 89.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera prima sostituita con l.r. 14 dicembre 2009, n. 75 , art. 90, ed ora così sostituita con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 11.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito con l.r. 14 dicembre 2009, n. 75 , art. 95.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera così sostituita con l.r. 14 dicembre 2009, n. 75 , art. 96.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma prima sostituito con l.r. 14 dicembre 2009, n. 75 , art. 97, ed ora così sostituito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 32.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Parole aggiunte con l.r. 23 dicembre 2009, n.77 , art. 11.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma inserito con l.r. 23 dicembre 2009, n.77 , art. 11.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo prima sostituito con l.r. 12 febbraio 2010, n. 10 , art. 36, ed ora così sostituito con l.r. 17 febbraio 2012, n. 6 , art. 77.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma aggiunto con l.r. 27 dicembre 2010, n. 63 , art. 4.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Tipologia così sostituita con l.r. 29 dicembre 2010, n. 65 , art. 129.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo inserito con l.r. 21 marzo 2011, n. 11 , art. 3.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma inserito con l.r. 21 marzo 2011, n. 10 , art. 54.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma inserito con l.r. 21 marzo 2011, n. 10 , art. 55.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 21 marzo 2011, n. 10 , art. 57.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo prima inserito con l.r. 21 marzo 2011, n. 10 , art. 60, ed ora così sostituito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 35.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Si veda anche quanto disposto dall'articolo 21 della l.r. 27 dicembre 2007, n. 69 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 2 agosto 2011, n. 36 , art. 1.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 1.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera così sostituito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 2.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma abrogato con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 3.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Capo inserito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 4.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Sezione inserita con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 4.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo inserito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 5.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo inserito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 6.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo inserito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 7.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo inserito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 8.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo inserito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 9.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Sezione così modificata con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 10.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 12.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma abrogato con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 12.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera così sostituita con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 13.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 14.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera così sostituita con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 15.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera inserita con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 15.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 15.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma inserito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 15.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 16.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 17.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 18.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo inserito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 19.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo inserito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 20.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 21.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo inserito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 22.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera così sostituita con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 24.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 25.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 26.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Rubrica così sostituita con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 27.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 28.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 29.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 30.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 31.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma inserito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 32.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Rubrica così sostituita con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 33.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 33.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 34.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Rubrica così sostituita con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 36.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Periodo così sostituito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 36.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 37.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 38.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 39.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 40.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 41.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 42.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo inserito con l.r. 5 agosto 2011, n. 40 , art. 43.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera così sostituita con l.r. 4 novembre 2011, n. 55 , art. 16.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera abrogata con l.r. 4 novembre 2011, n. 55 , art. 16.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così inserito con l.r. 27 dicembre 2011, n. 66 , art. 145.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito con l.r. 27 dicembre 2011, n. 66 , art. 146.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma prima inserito con l.r. 27 dicembre 2011, n. 66 , art. 148. Poi comma così parzialmente modificato con l.r. 14 settembre 2012, n. 49 , art. 1.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma inserito con l.r. 31 gennaio 2012, n. 4 , art. 2.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito con l.r. 31 gennaio 2012, n. 4 , art. 2.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera così sostituita con l.r. 31 gennaio 2012, n. 4 , art. 3.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera aggiunta con l.r. 31 gennaio 2012, n. 4 , art. 3.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera abrogata con l.r. 31 gennaio 2012, n. 4, art. 4.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo inserito con l.r. 31 gennaio 2012, n. 4 , art. 6.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Parole inserite con l.r. 31 gennaio 2012, n. 4 , art. 7 e dichiarate illegittime dalla Corte costituzionale, con Sito esternoSentenza n. 101 del 29 maggio 2013 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Rubrica così sostituita con l.r. 17 febbraio 2012, n. 6 , art. 76.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo abrogato con l.r. 17 febbraio 2012, n. 6 , art. 78.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 17 febbraio 2012, n. 6 , art. 79.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo abrogato con l.r. 17 febbraio 2012, n. 6 , art. 80.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 17 febbraio 2012, n. 6 , art. 81.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito con l.r. 17 febbraio 2012, n. 6 , art. 82.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 17 febbraio 2012, n. 6 , art. 83.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo inserito con l.r. 17 febbraio 2012, n. 6 , art. 84.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Parole così sostituite con l.r. 17 febbraio 2012, n. 6 , art. 85.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito con l.r. 17 febbraio 2012, n. 6 , art. 86.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma aggiunto con l.r. 17 febbraio 2012, n. 6 , art. 86.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma inserito con l.r. 17 febbraio 2012, n. 6 , art. 87.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera abrogata con l.r. 17 febbraio 2012, n. 6 , art. 88.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma inserito con l.r. 17 febbraio 2012, n. 6 , art. 88.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera abrogata con l.r. 17 febbraio 2012, n. 6 , art. 89.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera inserita con l.r. 17 febbraio 2012, n. 6 , art. 89.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma inserito con l.r. 17 febbraio 2012, n. 6 , art. 90.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera così sostituita con l.r. 17 febbraio 2012, n. 6 , art. 91.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera inserita con l.r. 17 febbraio 2012, n. 6 , art. 91.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma abrogato con l.r. 17 febbraio 2012, n. 6 , art. 91.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera così sostituita con l.r. 17 febbraio 2012, n. 6 , art. 92.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 17 febbraio 2012, n. 6 , art. 93.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma inserito con l.r. 28 maggio 2012, n. 23 , art. 24.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Parola così sostituita con l.r. 18 giugno 2012, n. 29 , art. 115.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Parole inserite con l.r. 18 giugno 2012, n. 29 , art. 115.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma aggiunto con l.r. 14 luglio 2012, n. 35 , art. 34.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma aggiunto con l.r. 14 luglio 2012, n. 35 , art. 35.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo aggiunto con l.r. 28 settembre 2012, n. 52 , art. 61.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera così sostituita con l.r. 28 settembre 2012, n. 52 , art. 62.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Allegato aggiunto con l.r. 28 settembre 2012, n. 52 , art. 63.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito con l.r. 3 dicembre 2012, n. 69 , art. 25.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma abrogato con l.r. 3 dicembre 2012, n. 69 , art. 25.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera abrogata con l.r. 3 dicembre 2012, n. 69 , art. 26.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito con l.r. 3 dicembre 2012, n. 69 , art. 26.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera inserita con l.r. 27 dicembre 2012, n. 77 , art. 32.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Parole così sostituite con l.r. 27 dicembre 2012, n. 77 , art. 33.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Parole così sostituite con l.r. 27 dicembre 2012, n. 77 , art. 34.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma inserito con l.r. 27 dicembre 2012, n. 77 , art. 35.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo abrogato con l.r. 14 marzo 2013, n. 9 , art. 9.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Parole aggiunte con l.r. 2 maggio 2013, n. 19 , art. 2.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito con l.r. 23 maggio 2013, n. 25 , art. 1.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

La Corte costituzionale con Sito esternoSentenza n. 101 del 29 maggio 2013 ha dichiarato l'illegittimità costituzionale del presente comma.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

La Corte costituzionale con Sito esternoSentenza n. 101 del 29 maggio 2013 ha dichiarato l'illegittimità costituzionale del presente articolo.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo inserito con l.r. 11 aprile 2014, n. 20 , art. 1.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Legge abrogata con l.r. 10 novembre 2014, n. 65 , art. 254.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

La Corte costituzionale con Sito esternoSentenza n. 49 del 9 marzo 2016 dichiara l'illegittimità costituzionale dell'art. 84-bis, comma 2, lettera b).