Menù di navigazione

Regolamento 23 marzo 2018, n. 13/R

Soggetti beneficiari e misura della garanzia del fondo di rotazione. Modifiche al regolamento emanato con decreto del Presidente della Giunta regionale 6 maggio 2009, n. 23/R (Regolamento di attuazione dell'art. 9 della legge regionale 30 dicembre 2008 , n. 73 “Norme in materia di sostegno alla innovazione delle attività professionali intellettuali”. Fondo di rotazione per la prestazione di garanzie per i giovani professionisti).

Bollettino Ufficiale n. 12, parte prima, del 30 marzo 2018




Il PRESIDENTE DELLA GIUNTA


EMANA


il seguente regolamento



PREAMBOLO


Visto l’Sito esternoarticolo 117, comma sesto, della Costituzione ;


Visto l’articolo 42 dello Statuto;


Vista la legge regionale 30 dicembre 2008, n. 73 (Norme in materia di sostegno alla innovazione delle attività professionali intellettuale) e in particolare l’articolo 9;


Visto il regolamento emanato con decreto del Presidente della Giunta regionale 6 maggio 2009, n. 23/R (Regolamento di attuazione dell'art. 9 della legge regionale 30 dicembre 2008, n. 73 “Norme in mate ria di sostegno alla innovazione delle attività professionali intellettuali”. Fondo di rotazione per la prestazione di garanzie per i giovani professionisti);


Visto il parere del Comitato di direzione espresso nella seduta del 18 gennaio 2018;


Visto il parere della competente struttura di cui all’articolo 17, comma 4, del regolamento interno della Giunta regionale 19 luglio 2016, n. 5;


Vista la preliminare deliberazione di adozione dello schema di regolamento del 29 gennaio 2018;


Visto il parere della seconda commissione consiliare, espresso nella seduta del 13 febbraio 2018;


Visto l’ulteriore parere della competente struttura di cui all’articolo 17, comma 4, del regolamento interno della Giunta regionale 19 luglio 2016, n. 5;


Vista la deliberazione della Giunta regionale 26 febbraio 2018, n. 157;


Considerato quanto segue:


1. il Consiglio regionale con mozione n. 777 del 26 aprile 2017 ha impegnato la Giunta a modificare la disposizione del regolamento relativa ai soggetti beneficiari della garanzia del fondo regionale di rotazione per le professioni, per consentire l’accesso ai benefici a tutti coloro che svolgono attività professionali di tipo intellettuale, senza distinzioni;


2. è inoltre opportuno aumentare l’importo dei prestiti relativi alle spese di impianto di nuovi studi professionali;


Si approva il presente regolamento:


Art. 1
1. La lettera b) del comma 1 dell’articolo 1 del regolamento emanato con decreto del Presidente della Giunta Regionale 6 maggio 2009, n. 23/R (Regolamento di attuazione dell'art. 9 della legge regionale 30 dicembre 2008, n. 73 “Norme in materia di sostegno alla innovazione delle attività professionali intellettuali”. Fondo di rotazione per la prestazione di garanzie per i giovani professionisti) è sostituita dalla seguente:
b) professionisti prestatori d’opera intellettuale che esercitano professioni non ordinistiche.
”.
Art. 2
1. Alla lettera b) del comma 6 dell’articolo 2 del d.p.g.r. 23/R/2009 le parole “
13.500,00 euro
” sono sostituite dalle seguenti: “
25.000,00 euro.
”.