Menù di navigazione

Regolamento 1 dicembre 2004, n. 69/R

Regolamento di attuazione, di cui all' articolo 15 , comma 3, della legge regionale 29 dicembre 2003, n. 67 (Ordinamento del sistema regionale della protezione civile e disciplina della relativa attività), concernente "Organizzazione delle attività del sistema regionale della protezione civile in emergenza".

Bollettino Ufficiale n. 50, parte prima del 10 dicembre 2004

Capo VI
- ESERCITAZIONI
Art. 25
- Tipologia delle esercitazioni
1. Le esercitazioni organizzate dagli enti locali hanno carattere:
comunale e intercomunale;
- provinciale;
- regionale.
2. Hanno carattere comunale le esercitazioni finalizzate a verificare le disposizioni contenute nel piano di protezione civile comunale relativamente a:
- organizzazione e procedure operative del comune;
- partecipazione delle organizzazioni del volontariato operanti nell'ambito del comune o convenzionate con il medesimo.
3. Ove siano state realizzate forme associate ai sensi dell' articolo 8 , comma 6, della l.r. 67/2003 , le esercitazioni hanno ad oggetto l'organizzazione e le procedure operative del centro operativo intercomunale e dei comuni associati e la partecipazione delle organizzazioni del volontariato operanti nell'ambito dei medesimi o con essi convenzionati.
4. Hanno carattere provinciale le esercitazioni finalizzate a verificare, sulla base di eventi di rilevanza locale ai sensi dell' articolo 6 , comma 1, lettera a), della l.r. 67/2003 , l'organizzazione e le procedure operative della provincia:
a) in rapporto ad uno o più comuni;
b) in rapporto con le organizzazioni di volontariato operanti nell'ambito provinciale.
5. Hanno carattere regionale tutte le altre esercitazioni, tra cui in particolare quelle che:
a) fanno riferimento a scenari di evento di rilevanza regionale o nazionale;
b) coinvolgono ambiti territoriali interprovinciali;
c) prevedono l'istituzione delle sedi di coordinamento operativo decentrate di cui all'articolo 13;
d) prevedono l'intervento dei servizi sanitari e in particolare del 118 o di forze operative statali.
Art. 26
- Programma regionale e informazione
1. Le esercitazioni comunali e provinciali sono comunicate dall'ente locale promotore alla Regione, al fine di valutare lo stato di attuazione del sistema provinciale di protezione civile e delle sue eventuali criticità, e adottare le iniziative di competenza, tra cui in particolare quelle regionali di cui all' articolo 22 , della l.r. 67/2003 . Le iniziative promosse dai comuni singoli o associati sono comunicate anche alla provincia.
2. Le iniziative di rilevanza provinciale sono comunicate alla Regione con la trasmissione del relativo documento di impianto, quale elemento per l'eventuale integrazione o aggiornamento dei piani operativi regionali nonché per le finalità di cui di cui al comma 1.
3. Entro il 31 marzo di ogni anno la Regione approva il programma delle esercitazioni regionali che intende avviare nel corso dell'anno. Entro il 31 gennaio gli enti locali possono presentare proposte per l'inserimento nel programma regionale di esercitazioni che riguardano il proprio territorio.
Art. 27
- Esercitazioni promosse dalle organizzazioni di volontariato
1. Le esercitazioni promosse dalle organizzazioni del volontariato possono essere realizzate:
a) in autonomia senza il coinvolgimento degli enti locali;
b) in concorso con gli enti locali o con la Regione.
2. Le esercitazioni promosse ai sensi del comma 1 sono comunicate alla Regione, alla provincia e al comune con le modalità di cui all' articolo 26

Note del Redattore:

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito con D.p.g.r. 12 settembre 2006, n. 44/R , art. 1.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Parole soppresse con D.p.g.r. 12 settembre 2006, n. 44/R , art. 1.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera abrogata con D.p.g.r. 12 settembre 2006, n. 44/R , art. 2.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera abrogata con D.p.g.r. 12 settembre 2006, n. 44/R , art. 3.