Menù di navigazione

Legge regionale 11 dicembre 2018, n. 70

Disposizioni in merito all’organizzazione, alle funzioni e alla disciplina dei consorzi di bonifica e nuove funzioni in materia di difesa del suolo. Modifiche alla l.r. 79/2012 e alla l.r. 80/2015 .

Bollettino Ufficiale n. 57, parte prima, del 14 dicembre 2018

Art. 10
Struttura operativa e tecnico amministrativa del consorzio. Modifiche all’articolo 21 della l.r. 79/2012
1. Il comma 1 dell’articolo 21 della l.r. 79/2012 è sostituito dal seguente:
1. La struttura operativa e tecnico amministrativa dell’ente è affidata al direttore generale.
”.
2. Dopo il comma 1 dell'articolo 21 della l.r. 79/2012 è inserito il seguente:
1 bis. Il direttore generale è nominato dal presidente del consorzio d'intesa con il Presidente della
Giunta regionale, sulla base di una rosa di cinque candidati individuati dal presidente del consorzio, sentita l'assemblea, nell'ambito di una procedura comparativa pubblica ai sensi del comma 1 ter.
”.
3. Dopo il comma 1 bis dell'articolo 21 della l.r. 79/2012 è inserito il seguente:
1 ter. Ai fini dell'individuazione della rosa di candidati di cui al comma 1 bis, il presidente del consorzio pubblica un avviso pubblico di manifestazione di interesse fra cittadini dei paesi membri
dell'Unione europea aventi comprovata esperienza e qualificazione professionale adeguata alle funzioni da svolgere, in possesso di laurea magistrale come disciplinata dall'ordinamento vigente, che abbiano ricoperto incarichi dirigenziali per almeno cinque anni in enti o aziende pubbliche o private.
”.
4. Dopo il comma 1 ter dell'articolo 21 della l.r. 79/2012 è inserito il seguente:
1 quater. L'avviso di cui al comma 1 ter è pubblicato sul Bollettino ufficiale della Regione Toscana e sul sito istituzionale del consorzio.
”.
5. Dopo il comma 5 dell'articolo 21 della l.r. 79/2012 è inserito il seguente:
5 bis. Il direttore generale è soggetto all'applicazione della disciplina dettata dalla normativa regionale e nazionale in materia di inconferibilità, incompatibilità, cumulo di impieghi e incarichi.
”.
6. Dopo il comma 6 dell'articolo 21 della l.r. 79/2012 è aggiunto il seguente:
6 bis. La valutazione del direttore generale è effettuata dal presidente del consorzio, su proposta dell'organismo indipendente di valutazione, previo parere della Giunta regionale che si esprime entro trenta giorni dalla richiesta.
”.