Menù di navigazione

Legge regionale 12 dicembre 2017, n. 71

Disciplina del sistema regionale degli interventi di sostegno alle imprese.

Bollettino Ufficiale n. 53, parte prima, del 15 dicembre 2017

CAPO V
Procedure, revoca e sanzioni
Art. 20
Obblighi per i beneficiari
1. Le imprese beneficiarie di agevolazioni hanno l'obbligo di mantenere per otto anni successivi all’erogazione del saldo:
a) l'investimento oggetto di agevolazione;
b) l'unità produttiva localizzata in Toscana.
2. In caso di agevolazioni concesse per finalità di incremento occupazionale, le imprese beneficiarie hanno l'obbligo di mantenere l'incremento occupazionale realizzato per effetto dell'agevolazione secondo gli impegni assunti con il progetto finanziato.
3. In caso di infrastrutture, l'obbligo di mantenimento dell'investimento, compresa la finalità oggetto di agevolazione, può essere esteso fino a quindici anni.
Art. 21
Revoca, rimodulazione e riduzione delle agevolazioni(9)

Rubrica così sostituita con l.r. 3 marzo 2020, n. 16, art. 18.

1. In caso di mancata realizzazione del progetto è disposta la revoca totale dell’agevolazione concessa.(10)

Comma così sostituito con l.r. 3 marzo 2020, n. 16, art. 18.

2. Con il provvedimento di revoca è disposta la restituzione delle somme erogate, maggiorate degli interessi maturati al tasso ufficiale di riferimento.
3. Quando sia accertata, con provvedimento giudiziale definitivo, l'indebita percezione dell'agevolazione per dolo o colpa grave, unitamente alla revoca dell'agevolazione è disposta la restituzione delle somme erogate ed è applicata la sanzione amministrativa di cui all'Sito esternoarticolo 9 del d.lgs. 123/1998 .
4. Comportano altresì (11)

Parola inserita con l.r. 3 marzo 2020, n. 16, art. 18.

la revoca totale dell'agevolazione:
a) la mancanza o il venir meno dei requisiti previsti dal bando oppure l’irregolarità non sanabile della documentazione prodotta;(12)

Lettera così sostituita con l.r. 3 marzo 2020, n. 16, art. 18.

b) il mancato rispetto degli obblighi di cui all'articolo 20, comma 1, lettera a), fatto salvo quanto previsto dall’articolo 22;
c) il mancato rispetto degli obblighi di cui all'articolo 20, comma 1, lettera b);
d) l'adozione dei provvedimenti definitivi ai sensi dell'Sito esternoarticolo 14 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 (Attuazione dell'Sito esternoarticolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123 , in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro), come previsto dall'articolo 25, comma 3;
e) la rinuncia all'agevolazione trascorsi sessanta (13)

Parole così sostituite con l.r. 3 marzo 2020, n. 16, art. 18.

giorni dalla data di ricevimento della comunicazione di assegnazione e, in caso di agevolazione concessa sotto forma di garanzia, la rinuncia alla stessa trascorsi sessanta (13)

Parole così sostituite con l.r. 3 marzo 2020, n. 16, art. 18.

giorni dalla data di ricevimento della delibera di concessione di finanziamento da parte del soggetto finanziatore.
5. Comporta la revoca dell'agevolazione, secondo le modalità previste dal bando, il mancato rispetto degli obblighi di cui all'articolo 20, comma 2. (10)

Comma così sostituito con l.r. 3 marzo 2020, n. 16, art. 18.

5 bis. Il mancato rispetto del piano di rientro in caso di aiuti rimborsabili comporta la revoca dell’agevolazione per decadenza del beneficio del termine per la restituzione della stessa. (14)

Comma inserito con l.r. 3 marzo 2020, n. 16, art. 18.

6. Il procedimento di revoca si conclude entro novanta giorni dalla data di avvio.
7. Il termine di cui al comma 6 può essere sospeso, per una sola volta e per un periodo non superiore a trenta giorni, per l'acquisizione di informazioni o certificazioni relative a fatti, stati o qualità non attestati in documenti già in possesso dell'amministrazione o non direttamente acquisibili presso altre pubbliche amministrazioni.
8. Prima dell'avvio del progetto o in corso di realizzazione dello stesso o in sede di rendicontazione (15)

Parole inserite con l.r. 3 marzo 2020, n. 16, art. 18.

, l'impresa beneficiaria può chiedere la riduzione del progetto nei termini e con le modalità previste dal bando. La riduzione o la rimodulazione (15)

Parole inserite con l.r. 3 marzo 2020, n. 16, art. 18.

non costituisce revoca parziale dell'agevolazione.
Art. 22
Revoca parziale delle agevolazioni
1. Nell'ipotesi di mancato rispetto delle disposizioni dell'articolo 20, comma 1, lettera a), e salve diverse disposizioni comunitarie o nazionali connesse alla natura delle risorse, successivamente alla realizzazione dell'investimento e durante il periodo di mantenimento dello stesso, la revoca dell'agevolazione può essere disposta in misura parziale secondo la previsione del bando. L'entità della revoca è calcolata in rapporto al periodo per il quale il requisito non è soddisfatto. In ogni caso l’entità della revoca non può essere inferiore al 50 per cento dell'agevolazione concessa.
2. Fatta eccezione per il primo anno di investimento in cui la revoca è pari al 100 per cento, l’entità della revoca di cui al comma 1 è la seguente:
a) secondo anno d'investimento, revoca pari al 90 per cento;
b) terzo anno d'investimento, revoca pari al 75 per cento;
c) quarto anno d'investimento, revoca pari al 65 per cento;
d) dal quinto anno fino all’ottavo anno, revoca pari al 50 per cento.(16)

Lettera così sostituita con l.r. 3 marzo 2020, n. 16, art. 19.

Art. 23
Esclusione dalle agevolazioni
1. Non possono accedere alle agevolazioni per un periodo di tre anni successivi all'adozione del provvedimento di revoca:
a) le imprese che sono state oggetto di revoca ai sensi dell'articolo 21, commi 1, 4, 5 e 5 bis(17)

Parole così sostituite con l.r. 3 marzo 2020, n. 16, art. 20.

b) le imprese che sono state oggetto di revoca parziale con le modalità di cui all'articolo 22.
2. Le disposizioni di cui al comma 1 non si applicano alle imprese:
a) che hanno proceduto alla rinuncia all'agevolazione prima dell'adozione del provvedimento amministrativo di concessione;
b) che hanno proceduto alla rinuncia all'agevolazione entro sessanta (19)

Parola così sostituita con l.r. 29 giugno 2020, n. 47, art. 1.

giorni dalla data di ricevimento della comunicazione del provvedimento di concessione (17)

Parole così sostituite con l.r. 3 marzo 2020, n. 16, art. 20.

e, in caso di agevolazione concessa sotto forma di garanzia, alla rinuncia alla stessa entro sessanta (19)

Parola così sostituita con l.r. 29 giugno 2020, n. 47, art. 1.

giorni dalla data di ricevimento della delibera di concessione di finanziamento da parte del soggetto finanziatore.
Art. 24
Rimborso dei costi istruttori
1. La revoca totale dell’agevolazione comporta il pagamento di un rimborso a carico dell’impresa beneficiaria. (18)

Comma così sostituito con l.r. 3 marzo 2020, n. 16, art. 21.

2. Il rimborso è dovuto anche dall'impresa che rinuncia all'agevolazione decorsi sessanta (20)

Parola così sostituita con l.r. 29 giugno 2020, n. 47, art. 2.

giorni dalla data di ricevimento della comunicazione di concessione dell'agevolazione.
3. In caso di agevolazione concessa sotto forma di garanzia, il rimborso è dovuto se l'impresa rinuncia alla stessa decorsi sessanta (20)

Parola così sostituita con l.r. 29 giugno 2020, n. 47, art. 2.

giorni dalla data di ricevimento della delibera di concessione di finanziamento da parte del soggetto finanziatore.
4. Il rimborso è determinato forfettariamente dalla Giunta regionale in relazione ai costi istruttori sostenuti per la relativa pratica ed in proporzione all’agevolazione ottenuta.
5. Le somme introitate ai sensi del presente articolo sono destinate al finanziamento degli interventi a sostegno delle imprese nell'ambito del fondo unico per le imprese di cui all'articolo 18.
Art. 25
Provvedimenti per il contrasto del lavoro nero e sommerso
1. L'adozione, da parte delle autorità competenti, dei provvedimenti di sospensione o di interdizione di cui all'Sito esternoarticolo 14 del d.lgs. 81/2008 determina la sospensione dell'agevolazione concessa.
2. Le imprese sospese ai sensi dell'Sito esternoarticolo 14 del d.lgs. 81/2008 non possono accedere alle agevolazioni per l'intera durata del provvedimento sospensivo.
3. L'adozione dei provvedimenti definitivi ai sensi dell'Sito esternoarticolo 14 del d.lgs. 81/2008 comporta la revoca totale dell'agevolazione concessa e l'esclusione dalle agevolazioni di qualsiasi natura per un periodo di tre anni.

Note del Redattore:

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito con l.r. 3 marzo 2020, n. 16, art. 15.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Parole così sostituite con l.r. 3 marzo 2020, n. 16, art. 16 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Rubrica così sostituita con l.r. 3 marzo 2020, n. 16, art. 17 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Rubrica così sostituita con l.r. 3 marzo 2020, n. 16, art. 18 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito con l.r. 3 marzo 2020, n. 16, art. 18 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera così sostituita con l.r. 3 marzo 2020, n. 16, art. 18 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Parole così sostituite con l.r. 3 marzo 2020, n. 16, art. 18 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera così sostituita con l.r. 3 marzo 2020, n. 16, art. 19 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Parole così sostituite con l.r. 3 marzo 2020, n. 16, art. 20 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito con l.r. 3 marzo 2020, n. 16, art. 21 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Parola così sostituita con l.r. 29 giugno 2020, n. 47, art. 1 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Parola così sostituita con l.r. 29 giugno 2020, n. 47, art. 2 .