Menù di navigazione

Legge regionale 4 agosto 2014, n. 46

Disposizioni di carattere finanziario. Modifiche alle l.r. 1/2009 , 65/2010 , 66/2011 , 8/2012 , 77/2012 , 77/2013 , 79/2013 .

Bollettino Ufficiale n. 36, parte prima, del 4 agosto 2014

Art. 43
1. Dopo l'articolo 70 octies della l.r. 77/2013 è inserito il seguente:
Art. 70 novies - Interventi a sostegno dei comuni della Versilia
1. Al fine di consentire la definizione in via transattiva della somma dovuta dal Consorzio Ambiente Versilia, di seguito denominato “Consorzio”, a Termomeccanica ecologia S.p.A., a seguito della sentenza della Corte d’appello di Genova del 2 maggio 2013, sezione I civile, la Giunta regionale è autorizzata, previa stipula dell'accordo di cui al comma 4, ad erogare a titolo di anticipazione al Consorzio la somma di euro 5.000.000,00.
2. L’anticipazione, senza interessi, è restituita nel termine massimo di ventiquattro mesi dall’erogazione.
3. A garanzia della restituzione del debito di cui al comma 2, alternativamente:
a) il Consorzio presta fideiussione bancaria o assicurativa, irrevocabile, incondizionata ed escutibile a prima richiesta;
b) i comuni facenti parte del Consorzio si accollano, ciascuno per la propria quota, l’importo del debito derivante dall’anticipazione della somma erogata. In tal caso la mancata restituzione delle somme ai sensi del comma 2 comporta la compensazione del credito, nei confronti di ciascun comune inadempiente, ai sensi dell’articolo 27 del regolamento emanato con
decreto del Presidente della Giunta regionale 19 dicembre 2001, n. 61/R (Regolamento di
attuazione della
legge regionale 6 agosto 2001, n. 36
“Ordinamento contabile della Regione Toscana”).
4. Le condizioni per l’erogazione ed il recupero delle risorse anticipate sono definite in un accordo stipulato fra la Regione ed il Consorzio o, qualora si opti per la garanzia di cui al comma 2, lettera b), i comuni facenti parte del Consorzio.
5. All’onere di spesa di cui al comma 1, si fa fronte con contestuale pari previsione di entrata e di spesa, mediante lo stanziamento iscritto, per la parte entrata nella UPB 461 “Riscossione di crediti” e per la parte spesa, nella UPB 423 “Smaltimento dei rifiuti e bonifica dei siti inquinati - spese di investimento” del bilancio di previsione 2014.
”.