Menù di navigazione

Legge regionale 28 settembre 2012, n. 52

Disposizioni urgenti in materia di commercio per l’attuazione del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201 e del decreto-legge 24 gennaio 2012, n. 1. Modifiche alla l.r. 28/2005 e alla l.r. 1/2005.

Bollettino Ufficiale n. 52, parte prima, del 28 settembre 2012

INDICE

PREAMBOLO

espandere cartella CAPO I- Modifiche alla legge regionale 7 febbraio 2005, n. 28 (Codice del Commercio. Testo Unico in materia di commercio in sede fissa, su aree pubbliche, somministrazione di alimenti e bevande, vendita di stampa quotidiana e periodica e distribuzione di carburanti)
espandere cartella CAPO II- Modifiche alla legge regionale 3 gennaio 2005, n. 1 (Norme per il governo del territorio)
espandere cartella CAPO III- Norme transitorie per la localizzazione delle grandi strutture di vendita

Note del Redattore:

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma aggiunto con l.r. 5 aprile 2013, n. 13 , art. 21.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

La Corte costituzionale con Sito esternoSentenza n. 165 dell' 11 giugno 2014 si è espressa dichiarando l'illegittimità costituzionale degli artt. 13, 14, 15, 16, 17, 18 e 20, della legge della Regione Toscana 28 settembre 2012, n. 52.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

La Corte costituzionale con Sito esternoSentenza n. 165 dell' 11 giugno 2014 si è espressa dichiarando l'illegittimità costituzionale dell'art. 12 della legge reg. n. 52 del 2012, nella parte in cui, modificando l'art. 18, comma 1, della legge Regione Toscana 7 febbraio 2005, n. 28 , stabilisce che l'autorizzazione sia rilasciata dallo sportello unico per le unità produttive “secondo le condizioni e le procedure di cui agli articoli da 18-ter a 18-octies”.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

La Corte costituzionale con Sito esternoSentenza n. 165 dell' 11 giugno 2014 si è espressa dichiarando estinto, relativamente alle questioni di legittimità costituzionale degli artt. 39 e 41 della legge reg. n. 52 del 2012, il processo.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

La Corte costituzionale con Sito esternoSentenza n. 165 dell' 11 giugno 2014 si è espressa dichiarando inammissibili le questioni di legittimità costituzionale degli artt. 11, 12, nella parte residua, e 19 della legge reg. n. 52 del 2012, nonché dell'art. 3 della legge reg. n. 13 del 2013 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo abrogato con l.r. 10 novembre 2014, n. 65 , art. 254.