Menù di navigazione

Legge regionale 9 dicembre 2002, n. 42

Disciplina delle Associazioni di promozione sociale. Modifica all' articolo 9 della legge regionale 3 ottobre 1997, n.72 (Organizzazione e promozione di un sistema di diritti di cittadinanza e di pari opportunità: riordino dei servizi socio-assistenziali e socio-sanitari integrati). (15)

La presente legge sarà abrogata a decorrere dalla data di operatività del Registro unico nazionale del Terzo settore ai sensi dell'articolo 53 del d.lgs. 117/2017, vedi l.r. 22 luglio 2020, n.65, art. 21.

Bollettino Ufficiale n. 32, parte prima del 18 dicembre 2002

Capo II
- Registro regionale delle associazioni di promozione sociale
Art. 8
- Requisiti per l'iscrizione nel registro regionale delle associazioni di promozione sociale
1. Per l'iscrizione nel registro regionale dell'associazionismo di promozione sociale le associazioni devono:
a) avere sede legale in Toscana ed essere costituite da almeno un anno;
b) ovvero avere almeno una sede operativa in Toscana, attiva da non meno di un anno, ed essere iscritte al registro nazionale di cui all'Sito esternoarticolo 7 della l. 383/2000 ;
c) essere in possesso dei requisiti di cui agli articoli 2 , comma 1, e 5 comma 1;
d) la perdita di uno solo dei requisiti di cui alle lettere a) ovvero b), e c)comporta la cancellazione dal registro regionale.
Art. 9
- Struttura del registro
1. Ogni articolazione di livello provinciale del registro regionale comprende le associazioni di promozione sociale aventi sede legale ovvero almeno una sede operativa nella provincia di riferimento, ed è suddivisa, a fini di omogeneità di aggregazione, in tre sezioni così distinte:
a) sezione "A", nella quale sono iscritte le associazioni che hanno i requisiti di cui alle lettere a) e c) dell' articolo 8 che in Toscana hanno un numero di soci non inferiore a diecimila, ovvero una presenza organizzata in almeno tre province, a condizione, in quest'ultimo caso, che le associazioni medesime risultino costituite da tre o più anni e dimostrino di aver svolto, per lo stesso periodo, attività continuativa;
b) sezione "B", nella quale sono iscritte le associazioni che hanno i requisiti indicati nelle lettere a) e c) dell' articolo 8 e che non soddisfano le ulteriori condizioni richieste per l'iscrizione alla sezione "A";
c) sezione "C", nella quale sono iscritte le associazioni che hanno i requisiti indicati nelle lettere b) e c) dell' articolo 8 .
2. Nell'ambito di ciascuna sezione del registro regionale di cui al comma 1, le associazioni di promozione sociale sono ordinate in base al proprio settore di attività prevalente, secondo l'elencazione di cui all' articolo 2 , comma 2.
Art. 10
- Disciplina del procedimento per le iscrizioni al registro regionale
1. Per essere iscritte nel registro regionale, le associazioni di promozione sociale, nel possesso dei requisiti indicati agli articoli 2 , 5 e 8 , presentano la domanda d’iscrizione al comune capoluogo di provincia tramite il comune nel cui territorio esse hanno sede legale (7)

Parole così sostituite con l.r. 1 marzo 2016, n. 21 , art. 14.

nel rispetto delle disposizioni del regolamento di esecuzione di cui all' articolo 17 , comma 2.
1 bis. Il comune nel cui territorio ha sede legale l’associazione di promozione sociale trasmette la domanda al comune capoluogo di provincia in via telematica entro tre giorni dalla presentazione. (8)

Comma inserito con l.r. 1 marzo 2016, n. 21 , art. 14.

2. L'iscrizione nel registro regionale delle associazioni di promozione sociale è incompatibile con l'iscrizione nel registro regionale delle organizzazioni di volontariato, di cui alla l.r. 28/1993 L'incompatibilità sussiste dal momento dell'emanazione del provvedimento d'iscrizione.
3. Nell'ambito del registro regionale, le associazioni di promozione sociale possono essere iscritte in un'unica articolazione di livello provinciale.
4. Il registro regionale e la sua revisione annuale sono pubblicati sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana.
Art. 11
- Ricorsi avverso i provvedimenti relativi alle iscrizioni e alle cancellazioni
1. E' facoltà dei comuni capoluogo di provincia (9)

Parole così sostituite con l.r. 1 marzo 2016, n. 21 , art. 15.

prevedere e disciplinare ricorsi in via amministrativa con il regolamento di cui all' articolo 17 , comma 2, avverso i provvedimenti di rifiuto di iscrizione e avverso i provvedimenti di cancellazione dal registro regionale.

Note del Redattore:

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il testo del presente articolo è riportato in modifica alla l.r. 3 ottobre 1997, n.72 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Parole aggiunte con l.r. 22 ottobre 2004, n. 57 , art. 1.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Parole così sostituite con l.r. 22 ottobre 2004, n. 57 , art. 2.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Parole così sostituite con l.r. 22 ottobre 2004, n. 57 , art. 3.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Parole così sostituite con l.r. 1 marzo 2016, n. 21 , art. 13.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Parole così sostituite con l.r. 1 marzo 2016, n. 21 , art. 14.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma inserito con l.r. 1 marzo 2016, n. 21 , art. 14.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Parole così sostituite con l.r. 1 marzo 2016, n. 21 , art. 15.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Parole soppresse con l.r. 1 marzo 2016, n. 21 , art. 16.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito con l.r. 1 marzo 2016, n. 21 , art. 17.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Parole così sostituite con l.r. 1 marzo 2016, n. 21 , art. 18.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito con l.r. 1 marzo 2016, n. 21 , art. 19.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma abrogato con l.r. 1 marzo 2016, n. 21 , art. 19.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

La presente legge sarà abrogata a decorrere dalla data di operatività del Registro unico nazionale del Terzo settore ai sensi dell'articolo 53 del d.lgs. 117/2017, vedi l.r. 22 luglio 2020, n.65, art. 21.